Ascoltate che ho sognato stanotte.

Ho sognato che il Castello di Giuliano dopo un accurato restauro conservativo veniva adibito parte a municipio, parte a casa della cultura e tutta la parte più alta a centro di accoglienza di ospiti desiderosi di trascorrere una settimana a contatto con la natura.

 

Ho chiuso gli occhi più forte ed ho visto un gruppo di urbani che la mattina scendevano una rampa di scale che collega i piani alti del castello all’atrio.

 

E di lì a piedi o in bicicletta o a cavallo dispersi a visitare erba erba l’oasi naturalistica di Torrecchia e del Lago di Giuliano”

 Raffaele Marchetti, "I have a dream", 1993

LA STRADA DEI CANTI

I CANTI CONTADINI DELLA COMUNITA' DI GIULIANELLO