CANTI D'AMORE -2-

 

“Era di maggio rondinella mia..”

Era di maggio rondinella mia

Tutta la vigna io la paseggiai,

Sott’a na pampanella vidde l’uva

Creanza fu la mia non la toccai.

Me disse cacciator non mi toccare

Son piccolina di vita e d’anni ancora,

Vienimi n’altra volta a ritrovare

Quando mamma non c’è e me trovi sola.

Ecco che giunta l’ora della promessa

Tu piccolina e bella fammi entrane.

Che vai giranno merlo che non so sola

Io me l’ho trovata bona compagnia.

Così succede a chi non sa fa la caccia

Che c’ha la merla ‘n mano e poi la lassa,

Così è successo a me bella co’ voi

D’avervi ‘n mano e di lassarvi poi.

Ma se te trovo sola a la fontana

Alzo la pampanella e coglio l’uva

 

 

“Fontana bella e fontana d’amore..”

Fontana bella e fontana d’amore

Ando’ ce vanno le belle a lavane

Ce vado io e ce trovo il mio amore

Co n’altra bella lo trovà a parlare.

Quando me vide a me cambiòà cantone

Lo fece finta de lo passeggiane

Ma ce lo dissi uomo ingannatore

Pure alla fonte mi vieni a ingannare.

Lui mi rispose co’ due parole

Amami bella mia che io so’ il tuo amore

 

“Albero sicco finente a la cima..”

Albero sicco finente a la cima

Non c’è rimasta ‘na foglia pe’ rama

Ce so rimaste due roselle ‘n cima

Una delle due ‘n so’ me pigliane.

Chi me lo dice pigliate la piccina

La grandicella più bella mia pare

La piccolina le fa le catene

La grandicella le sa incatenane.

N’ha fatta una e m’ha legato a mene

Mo ne fa n’antra e me l’allega ‘l core

LA STRADA DEI CANTI

I CANTI CONTADINI DELLA COMUNITA' DI GIULIANELLO